Articoli

Cosa sono le edentulie?

L’edentulia è la situazione clinica in cui è evidente la mancanza di denti. Tale mancanza può essere parziale (uno o più denti di un’arcata) o completa (mancanza di denti di tutta l’arcata).

Cosa è l’edentulia?

L’edentulia di un singolo elemento dentario o monoedentulia presenta aspetti diversi a seconda della localizzazione, distinguendo le aree estetiche da quelle posteriori; sebbene in alcuni casi possa essere considerata trascurabile la riduzione della capacità funzionale, assumono significato diagnostico i rischi di allungamento dei denti dell’arcata antagonista o di inclinazione dei denti adiacenti.

Le edentulie parziali di più denti o multiple si distinguono in edentulie distali (monolaterali o bilaterali) e edentulie intercalate (anteriori o posteriori), queste ultime a loro volta in monolaterali o bilaterali.

Più complessa è la situazione clinica relativa alle edentulie complete dove la perdita degli elementi dentari si accompagna in genere a profonde alterazioni dell’intero apparato stomatognatico.

Dopo la perdita di uno o più denti, si verifica un riassorbimento dell’osso che li contiene (osso alveolare) e il tessuto connettivo che li circonda (legamento parodontale).

Successivamente cambiano le caratteristiche della gengiva che perde le caratteristiche di mucosa cheratinizzata e mostra in genere una riduzione in spessore.

Nelle fasi più avanzate delle edentulie complete, i tessuti molli vanno incontro a veri e propri processi di atrofia con riduzione dello spessore e dell’elasticità.

Successivamente sono coinvolti i tessuti periorali, con importanti cambiamenti nell’aspetto del paziente. L’età maggiormente coinvolta dall’edentulia totale è quella oltre i 65 anni quando il tono cutaneo appare già ridotto e sono visibili le rughe cutanee.

Le guance e le labbra, non più sostenute dai denti e dai processi alveolari, si afflosciano, il profilo del terzo inferiore del viso assume un aspetto concavo, appaiono più evidenti e profonde le rughe di espressione naso-labiali e labio-mentali.

L’assenza di denti, inoltre, può alterare l’assetto dell’equilibrio corporeo in cui il collo, la testa, e in particolare la mandibola, giocano un ruolo fondamentale: cambiano la muscolatura masticatoria, la postura mandibolare e la fonesi.

Non si tratta pertanto soltanto di un problema estetico o funzionale. La limitazione delle relazioni sociali, a causa del disagio di mostrarsi senza denti, può alterare l’equilibrio psicologico di questi pazienti. Non ultime le difficoltà digestive causate da un’imperfetta triturazione del cibo.

Articoli Correlati

L’edentulia è la situazione clinica in cui è evidente la mancanza...

L’implantologo è il dentista in possesso della formazione oltre...

Definizoni Correlate

Contatto diretto funzionale e strutturale tra osso e la superficie...

Il parodontologo è un odontoiatra che si occupa in modo esclusivo...

Risposte Correlate

L’intervento per il posizionamento di un impianto viene effettuato...

No: nella grande maggioranza dei casi l’intervento può essere...

trova-implantologo